Consigli utili su come fare il bagno al cane


I consigli utili su come fare il bagno al cane si racchiudono in poche mosse e qualche segreto. Scopri con noi come e quando lavare il tuo compagno a quattro zampe

Fare il bagno al cane sia in casa che all’aperto o in strutture private come i dog wash è semplice e veloce. Basta però avere co sé l’occorrente necessario, mettere in pratica qualche accorgimento soprattutto per la sicurezza del nostro compagno a quattro zampe e utilizzare prodotti specifici per il lavaggio.

Come dicevamo la sicurezza prima di tutto, quindi è sempre bene lavarlo in una zona abbastanza ampia, meglio a terra dove lui si possa sentire più sicuro e a proprio agio.

Consigli utili su come fare il bagno al cane

Prima di iniziare a fare il bagno al cane è necessario controllare di avere tutti gli strumenti a portata di mano. Ecco una breve lista con le cose più importanti

  1. Pettine
  2. Shampoo specifico per cani
  3. Spugna
  4. Cotone
  5. Asciugamani
  6. Asciugacapelli
  7. Gioco
  8. Premietto

Una volta raccolti tutti i prodotti necessari prima di cominciare a fare il bagno al cane bisogna spazzolarlo accuratamente così da levargli eventuali nodi, ma soprattutto per far cadere tutti i peli superflui.

Dopo di che possiamo passare al bagnetto vero e proprio, meglio se in una vasca o in una doccia. Prima di aprire l’acqua si consiglia di utilizzare qualche batuffolo di contone per evitare che sapone e acqua vadano a finire nelle orecchie.

Non indirizzare subito il getto d’acqua direttamente sul corpo, ma regolare la temperatura e iniziare a giocare con il proprio peloso, perchè se riusciamo fin da cucciolo a fargli capire che il bagno è un gioco da fare insieme al suo padrone, ogni volta che verrà lavato per lui sarà un momento di divertimento puro.

Consigliamo come sempre di leggere preventivamente le istruzioni e i consigli stampati sulla etichetta dello shampoo, perché in alcuni casi si consiglia l’utilizzo sul pelo asciutto, mentre in altri casi è bene bagnare abbondantemente tutto il corpo con la sola acqua.

Una volta raggiunta la giusta temperatura, meglio leggermente più fresca che calda, e comunque sempre tiepida (da valutare comunque caso per caso l’ambiente dove si lava, la temperatura dei locali e quella esterna) si inizia a fare il bagno al cane partendo dalle zampe per poi risalire piano piano da dietro fino al davanti per poi passare al petto e solo alla fine al muso e alle orecchie.

La quantità di sapone da utilizzare va in funzione della grandezza del cane e dalla sua età, ma soprattutto cambia da marca a marca e dai componenti che vengono utilizzati.

Lasciare agire il sapone per il tempo indicato sulla confezione, stando sempre accorti a iniziare a insaponare dalla parte posteriore per finire con il muso e passare al lavaggio finale che deve essere fatto con molta cura facendo defluire tutto lo shampoo fino a che l’acqua non tornerà ad essere limpida e pulita.

Per evitare che il cane abbia paura del getto diretto, soprattutto se decidiamo di fare il bagno in  casa possiamo aiutarci con contenitori vari o con bottiglie riempite sempre con acqua tiepida.

Ultimo passaggio fondamentale è l’asciugatura che può essere fatta a mano con gli asciugamani o con un asciugacapelli stando molto attenti alla temperatura perché la cute del cane è molto più sensibile al calore di quella umana.

Quando in manto non è ancora completamente asciutto prendiamo un pettine pulito così da eliminare i peli in accesso.

Fare il bagno al cane è stato facile e divertente? Si è comportato bene? Premialo subito con un biscottino o uno snack appetitoso che genealmente non mangia. Gli farai così capire che è stato bravo e che lo hai premiato perché ha avuto molta pazienza, visto che per la maggior parte dei cani il bagnetto è una vera e propria “tortura”